Corsi e consulenze per usare
LinkedIn efficacemente.

Analytics Linkedin: quali sono e come utilizzarle per il profilo personale

Quali sono le metriche disponibili su LinkedIn per analizzare i post che pubblichiamo sul nostro profilo? Come le possiamo utilizzare per migliorare la nostra attività di personal brand?

Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sulle analytics disponibili per il nostro profilo!

L’importanza delle analytics

Pubblicare contenuti sul nostro profilo è certamente fondamentale per ricevere visibilità ,creare connessioni interessanti e condividere i nostri punti di vista. In altre parole, seguire una corretta strategia di personal branding.

Tuttavia, se insieme alla pubblicazione dei contenuti non affianchiamo l’analisi dei risultati con tutti gli strumenti che LinkedIn ci mette a disposizione rischiamo di non comprendere la direzione verso cui andare e vanificare gli sforzi fatti.

Inoltre l’analisi ci permette indirettamente di conoscere il funzionamento dell’algoritmo di LinkedIn e notare tutte le frequenti modifiche che avvengono nel tempo.

Analytics aggregate

Attenzione: queste metriche aggregate sono disponibili solo con la modalità creazione di contenuti attiva. (Scopri cos’è e come gestirla al meglio).

È possibile comunque attivarla temporaneamente per visualizzare i dati e poi disattivarla.

Screen Della Sezione Modalità Creazione Di Contenuti Sul Proprio Profilo
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Se attiva, sotto le prime informazioni del nostro profilo, troviamo un piccolo riquadro con alcune prime informazioni di base.

Dashboard Che Compare Nel Proprio Profilo Con Alcune Prime Metriche
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Cliccando su “Mostra tutte le analisi” entriamo nella vera e propria dashboard dove troviamo analytics di diverso tipo che LinkedIn ci mette a disposizione.

Dashboard Di Analisi
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Cliccando sul riquadro “Impressioni del post” entriamo in una pagina in cui viene visualizzato l’andamento delle metriche nel tempo.

Grafico Del Rendimento Dei Contenuti Delle Impression
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Nell’immagine il grafico mostra le impressioni degli ultimi 7 giorni, ma possiamo comodamente selezionare una linea temporale diversa, arrivando fino a 365 giorni.

Inoltre, possiamo passare dalle impressioni alle interazioni per vedere rappresentate graficamente entrambe le metriche.

Scorrendo verso il basso della pagina troviamo un’interessante sezione chiamata “Post più performanti” che ci permette di entrare più nei dettagli dei singoli post con una sorta di “classifica”.

Analytics Dei Post Più Performanti
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

C’è da sottolineare che se stiamo visualizzando le impressioni (o interazioni) degli ultimi 7 giorni, quelle che vedremo comparire accanto ai singoli post non saranno totali ma parziali, perché appunto riferite soltanto agli ultimi 7 giorni.

Infine possiamo anche visualizzare il grafico della nostra audience, ovvero l’andamento nel tempo dei follower (che non per forza sono anche collegamenti!)

Grafico Dell'Andamento Dei Nuovi Follower Degli Ultimi 7 Giorni
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Molto interessante e utile è osservare anche la suddivisione dei nostri follower sotto diversi aspetti.

Grafico Dei Principali Dati Demografici Dei Follower
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Non solo la loro qualifica: LinkedIn ci mette a disposizione diversi attributi:

Tendina Per Scegliere L'Attributo Con La Quale Vogliamo Visualizzare I Dati Dei Nostri Follower
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Questi dati ci permettono di fare diverse riflessioni rispetto alle persone che ci seguono, e ci possono aiutare a comprendere se davvero siamo seguiti dal target desiderato oppure dobbiamo modificare la nostra strategia.

Inoltre è possibile esportare tutti i dati attraverso l’apposito bottone.

Considerando che all’interno di LinkedIn possiamo visualizzare le metriche fino ad un massimo di 365 giorni, è fortemente consigliato esportare i dati almeno una volta l’anno, in modo da poter fare delle analisi e valutazioni più accurate nel corso del tempo.

Analytics specifiche per singoli post

Oltre alle metriche aggregate riguardo le nostre pubblicazioni, LinkedIn ci permette anche di visualizzare diverse metriche specifiche per ogni singolo post.

Per accedere è sufficiente visualizzare un post pubblicato e cliccare su “vedi statistiche” sotto le reazioni.

Screen Di Un Contenuto Pubblicato Dove In Basso Si Vede Il Tasto Per Accedere Alle Statistiche
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Una volta cliccato questa è la pagina che appare:

Pagina In Cui Viene Visualizzata L'Analisi Di Un Post.
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Come possiamo vedere è presente una panoramica delle metriche (reazioni, commenti, diffusioni) ma anche in questo caso possiamo analizzare i dati demografici per comprendere le caratteristiche degli utenti che hanno visualizzato (non solo interagito!) il post!

Anche in questo caso è possibile esportare i dati del singolo post.

Screen Per Mostrare Il Tasto Esporta Dei Dati Di Un Singolo Post
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

La funzione esporta ci permette di visualizzare anche data e orario di pubblicazione del post, un dato che apparentemente dovrebbe essere semplice da reperire eppure non può essere visualizzato in nessun altro modo all’interno di LinkedIn, se non con un interessante tool di cui ora parleremo.

Conoscere l’orario preciso di pubblicazione ci permette di comprendere quando pubblicare su LinkedIn in base al nostro target. Chiaramente dovremmo avere prima uno storico di dati e continuare a testare diversi orari.

AuthoredUp: un tool per approfondire le analytics su LinkedIn

AuthoredUp è un tool freemium all-in-one che supporta la creazione dei contenuti su LinkedIn a 360 gradi.

Tramite una semplice estensione sul browser permette di accedere facilmente a molte integrazioni per scrivere i contenuti su LinkedIn, e non solo.

Tab In Cui Si Può Scrivere Un Post Con Il Tool In Questione
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

È un tool strategico e completo per chi crea contenuti per il proprio profilo e ha il desiderio di avere analytics più approfondite: come vedremo sono presenti metriche e grafici preziosi per comprendere la nostra situazione attuale e passata.

Cliccando sulla sezione apposita (come da immagine in basso) ci troviamo subito di fronte una dashboard che riassume alcune metriche e KPI fondamentali, come l’engagement rate per il periodo selezionato (in questo caso 28 giorni, ma si può arrivare fino a 365 giorni).

Sezione Analytics Del Tool
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Una funzione interessante è quella di confrontare facilmente le metriche di due diversi periodi temporali.

Screen Per Mostrare La Possibilità Di Mettere In Correlazione Diversi Periodi Di Analisi, Grazie Al Tool
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Scorrendo in basso troviamo dei grafici che in modo semplice e intuitivo possono farci comprendere l’evoluzione nel tempo di reazioni e KPI (immagine 1), correlazione tra diverse metriche (immagine 2) e la timeline di tutte le reazioni (immagine 3).

Screen Dei Grafici Che Mostrano Le Avanzate Possibilità Del Tool Per Avere Una Comprensione Profonda Dell'Efficacia Dei Nostri Contenuti
Immagine 1
Screen Dei Grafici Che Mostrano Le Avanzate Possibilità Del Tool Per Avere Una Comprensione Profonda Dell'Efficacia Dei Nostri Contenuti
Immagine 2
Screen Dei Grafici Che Mostrano Le Avanzate Possibilità Del Tool Per Avere Una Comprensione Profonda Dell'Efficacia Dei Nostri Contenuti
Immagine 3

Infondo alla pagina è possibile inoltre visualizzare una word cloud per comprendere immediatamente quali sono le keyword che rappresentano i nostri contenuti e fare un allineamento con la nostra strategia editoriale.

Nell’immagine sotto le keyword sono confrontate tra 2 periodi diversi.

Screen Della Word Cloud
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

Accanto alla word cloud troviamo un grafico per comprendere quali formati di contenuti hanno performato meglio, selezionando tra le diverse reazioni oppure l’engagement rate (sempre confrontando due diversi periodi).

Screen Del Grafico Che Ci Aiuta A Comprendere Quali Formati Di Contenuti Performano Meglio Nel Periodo Indicato
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

È possibile anche visualizzare la lista di tutti i post pubblicati con le relative metriche e, come dicevamo, anche la data e l’orario di pubblicazione.

Screen Della Sezione Del Tool In Cui Viene Mostrata La Lista Dei Nostri Contenuti Con Tutta Una Serie Di Metriche
Analytics Linkedin: Quali Sono E Come Utilizzarle Per Il Profilo Personale

È chiaro come questo tool possa essere un alleato prezioso per comprendere le performance dei nostri post grazie ad analytics e grafici elaborati che vanno molto oltre a ciò che LinkedIn mette a disposizione nativamente.

Ti interessa questo tool? Scopri se può fare al caso tuo utilizzando la prova gratuita!

Se vuoi approfondire, Alessandro Gini ha realizzato un’intervista con la co-founder Ivana Todorovic dove si è parlato anche di trend su LinkedIn.

Conclusione

Abbiamo visto come LinkedIn metta a disposizione diverse analytics: alcune classiche di tutti i social mentre altre esclusive come poter scoprire la qualifica, anzianità, azienda di appartenenza di chi visualizza e interagisce con i nostri post (attraverso dati aggregati).

Tutti questi dati devono essere analizzati periodicamente per comprendere come ci stiamo muovendo e se è opportuno fare delle modifiche, entrando in contatto con il nostro target desiderato e creando contenuti interessanti per loro.

Ti interessa LinkedIn e vuoi scoprire come funziona e come utilizzarlo al meglio? Seguici sulla nostra pagina, troverai contenuti sempre aggiornati!

Michele Vignotto
Michele Vignotto
Michele è Digital Marketing Specialist e negli anni si è occupato della gestione di canali social. Dopo aver cominciato ad utilizzare LinkedIn, ha deciso di specializzarsi nella gestione di pagine e profili su questo canale.

Articoli recenti

Cosa sapere sull’algoritmo di LinkedIn per chi crea contenuti nel 2024?

L'algoritmo di LinkedIn come sappiamo è sempre in continua trasformazione: cercare di comprenderlo e fare determinate azioni per averlo dalla nostra parte è fondamentale...

Analytics Linkedin: quali sono e come utilizzarle per la pagina aziendale

Quali sono le metriche disponibili su LinkedIn per analizzare i post sulla nostra pagina aziendale? Come le possiamo utilizzare per migliorare la nostra attività...

Come programmare i post su LinkedIn nel 2023

Nei social principali, come Facebook e Instagram, la programmazione dei contenuti è disponibile già da diversi anni. Su LinkedIn invece le cose sono cambiate...

Seguici

Post correlati

spot_img

 Guide gratuite per
 gestire la presenza
 di un'azienda
 su LinkedIn®

 Crea e ottimizza la pagina,
 pubblica post coinvolgenti,
 aumenta i follower e crea
 campagne di advertising.

 
close-link